Patti chiari

Rivedi le puntate di Patti chiari

Login utente

Rischiare la pelle con la crema solare

Rischiare la pelle con la crema solare (Caso)

sole.jpg

Ogni anno in Svizzera vengono diagnosticati 1700 nuovi casi di melanoma e puntualmente ogni anno viene lanciata la nuova campagna nazionale di prevenzione.
Una delle armi per combattere il tumore della pelle sono le creme solari, ma la verità sembra essere un’altra: queste creme non proteggono dal melanoma. Eppure questo messaggio non arriva ai cittadini. Anzi, le pubblicità finanziate dall’industria cosmetica suggeriscono il contrario e così chi si spalma questi prodotti ritiene di poter “abbrustolire” al sole senza “rischiare la pelle”. Niente di più sbagliato. Ma non è tutto. Alcuni studi dimostrano che i filtri chimici contenuti in queste creme sono pericolosi per la salute: queste sostanze sarebbero dei perturbatori endocrini e si sa che la modifica del sistema ormonale gioca un ruolo considerevole nello sviluppo dei tumori al seno, alla prostata e ai testicoli.
Alcuni fabbricanti hanno rimpiazzato questi filtri con dei filtri minerali naturali come il disossido di titanio. Ma l’agenzia internazionale di ricerca sul cancro l’ha classificato come possibile sostanza cancerogena per l'uomo. Ma allora possiamo proteggerci dal sole senza mettere in pericolo la nostra salute? A Patti chiari parlano le vittime, i dermatologi e i ricercatori.

AllegatoDimensione
Lista_risultati_analisi_creme_solari.pdf21.25 KB

Parole chiave:

commenti

Mamma di bimbo albino

Per mio figlio è indispensabile l'uso delle creme solari essendo albino e vivendo nel soleggiato sud italia... C'è qualche prodotto che si possa definire davvero innocuo????

il pomodoro

http://www.youtube.com/watch?v=bTUKs2d1nVs&feature=related
se sapete l'inglese...

creme solari

Le considerazioni sembrano giuste e convincenti, per quanto nel mondo di internet si trovi sempre tutto ed il contrario di tutto con il disorientamento che ne segue. Il problema resta: cosa fare? COme esporsi al sole? COme proteggere noi ed i nostri figli?
...concludo espriemendo il mio stato d'animo: CHE ANGOSCIA!!!!
Alessandra, mamma di 3 bambini ed insegnante di scuola primaria

evitare le scottature ad ogni costo!

evitare le scottature ad ogni costo!

PUNTATA (CREME SOLARI)

Buongiorno, purtroppo mi sono persa la puntata sulle creme solari, vorrei verderla su pc ma non riesco, avete qualke problema? Grazie

Rivedere la puntata

http://www3.rsi.ch/pattichiari/node/2442

Creme solari

..ma da quel che ho capito, tutte le creme in commercio contengono qualcosa che potrebbe fare male. Se esistono creme "buone" come faccio a sapere quali sono?

titanio

anche i dentifrici contengono titanio, é pericoloso se ingerito?

saicosatispalmi

questo sito lo trovo molto utile e ben fatto non solo per quello che riguarda le creme solari, ma per tutto quello (come dice il sito) ci spalmiamo
http://www.saicosatispalmi.org/index.php?option=com_content&task=view&id...

stefi

ulteriori informazioni sulla puntata

avete intervistato un dermatologo... ma non ci sono notizie e informazioni su questo dottore... ??? come mai? come pure non si puo rivedere la puntata in questione... come mai????? attendo notizie. grazie

Dermatologo

Il dermatologo intervistato era il Dr. Stefano Gilardi.

analisi creme solari senza filtri chimici UVA1

Ecco la versione definitiva corretta ulteriormente:

Analizzando gli ingredienti dei prodotti testati noto che avete tralasciato di elencare un importante filtro chimico UVA1(340nm-400nm) come il Butyl Methoxydibenzoylmethane, presente anche nel prodotto Daylong. I filtri chimici Octocrylene e Ethylhexyl Methoxycinnamate (solo UVB), combinati sembra che riescano a bloccare i raggi UVB e UVA2 (fino a 340nm), ma nn gli UVA1. Un dettaglio credo importante visto che la comparsa del melanoma è da implicare ai raggi UVA.

ma allora quali sono le

ma allora quali sono le creme solari che contengono ossido di zinco????

analisi creme solari ad ampio spettro UVA

Vogliate apportare le seguenti modifiche:

Analizzando gli ingredienti dei prodotti testati noto che avete tralasciato di elencare un importante filtri chimico UVA1(340nm-400nm) come il Butyl Methoxydibenzoylmethane, presente anche nel prodotto Daylong. Il filtro minerale Octocrylene come il filtro chimico Ethylhexyl Methoxycinnamate (solo UVB), di cui avete anche parlato in trasmissione, sembra che riescano a bloccare i raggi UVB e UVA2 (fino a 340nm), ma nn gli UVA1. Un dettaglio credo importante visto che la comparsa del melanoma è da implicare ai raggi UVA.

Daylong fortemente sconsigliata

A proposito della Daylong vorrei far notare che era stata esaminata da una trasmissione della Svizzera francese (TSR - A bon entendeur) ed era risultata come una delle creme peggiori in quanto se esposta al sole (ovviamente la crema solare si mette sulla pelle prima di esporsi al sole e quindi la crema viene esposta al sole) è una delle creme meno stabili. Significa che si deteriora molto in fretta e quindi danneggia fortemente la pelle.
E' inoltre falso dire che la comparsa del melanoma è data dai raggi UVA, infatti i raggi UVA esistono da diversi milioni di anni e il melanoma è comparso (o meglio è in forte aumento) solo negli ultimi 30 anni, cioè da quando esistono le creme solari con filtri chimici (come appunto quelli usati nelle creme Daylong, Nivea, Piz Buin, Migros, L'Oréal, ecc. ecc.).
L'unico modo per evitare problemi è di non usare creme solari con filtri chimici, non esistono altri sistemi.
Rivedendo la trasmissione, trovo che che il Dr. Cavalli non si sia minimamente preparato e ogni tanto, non sapendo cosa dire, si arrampicava sui vetri e continuava a contraddirsi.

salute

allora segundo voi la crema per i bimbi qualle é la migliore

:-)

Buongiorno, trovo che la vostra trasmissione sia molto interessante e chiara sui fatti.. Le persone a volte hanno paura di scoprire, di sapere. Ma spesso ciò previene i problemi.

Complimenti al simpatico sig. Mammone ed al suo team.

Daniela

In Grecia c'è il sole...

Non per fare polemica, ma i paesi europei con meno melanoma sono Grecia, Spagna, Portogallo, Francia, Italia...
Quelli con più melanoma sono Svizzera, Islanda, Svezia, Norvegia...
Dove c'è più sole? Dove è più forte il sole?
Dove si vendono più creme solari? Svizzera.
Dove sono più presenti le campagne anti-sole? Svizzera.
Dove si parla di più di melanoma? Svizzera.
Qualcosa non torna.
Siamo così sicuri che la colpa sia del sole, come vuol fare intendere il Dr. Cavalli?
Fino a 30 anni fa non esistevano queste campagne anti-sole, stranamente da 30 in qua tutti i tipi di cancro sono in aumento.
Mi ripeto. Qualcosa non torna.

e....poche statistiche

Parzialmente corretto! Ma solo perchè in questi paesi i sistemi di rilevazione non sono particolarmenti adeguati. In Svizzera, i medici dichiarano sistematicamente queste patologie. In Francia l'attenzione al problema é molto elevata, inoltre Germania e UK sono trà i paesi maggiormente all'avvanguardia relativamente alla protezione dai raggi UV. Ti faccio notare inoltre che l'attenzione al sole (nel tessuto culturale) é maggiore nei paesi dove il sole é costantemente presente (SUD Europa). La moda dell'abbronzatura é una scoperta nordica...e le pelli chiare sono maggiormente sensibili. Oltre le creme solari oggi esistono anche gli indumenti anti uv. Per fortuna oggi disponiamo di informazioni migliori rispetto a 30 anni fa..(anche la sigaretta non uccideva)...tutto torna!

Creme solari consigliate

Io posso consigliare alcune marche che producono solo ed esclusivamente creme solari senza filtri chimici e senza conservanti che danno disturbi ormonali.
Queste marche usano solo filtri naturali (titanio e/o zinco) senza usare la nanotecnologia (quindi non penetrano nella pelle).
Le uniche marche con tutte le creme solari consigliabili sono 4:
- Eco Cosmetics
- Eubiona
- Lavera
- Santé
Ci sono altre marche che fanno uno o due prodotti consigliabili, però state attenti a non prendere altri prodotti della stessa marca contenenti filtri chimici. Se prendete un prodotto di una delle 4 marche che ho segnalato andate sul sicuro.
Per comprarli, in Ticino, si puo' andare in erboristerie tipo Biocasa, Müller o altri.
Oppure in internet su siti tipo portanatura.ch, green-shop.ch o altri.
Se comprate una crema in spray, attenzione a non respirare quando la spruzzate. E' comunque consigliabile una crema non spray.
Personalmente questi prodotti non li ho mai visti nei supermercati, né nelle profumerie, né nelle farmacie.
Le creme solari vanno usate solo con il sole all'aperto (mai in un solarium) e comunque quando è necessario.
Non bisogna riempirsi di creme in continuazione, la pelle deve anche essere libera di respirare senza avere creme addosso.
Inoltre da ricordare che una pelle abbronzata è una pelle che si protegge meglio, ma l'abbronzatura, se si vuole avere, si deve fare gradatamente.
Nel caso di vacanza balneare (tipo una settimana al mare) è meglio partire già con un po' di abbronzatura se si ha poi l'intenzione di stare tutto il giorno in spiaggia (eventualmente se non si ha tempo di abbronzarsi all'aperto precedentemente, è utile fare qualche breve seduta di solarium a partire da 4 settimane prima della vacanza, a dipendenza del tipo di pelle).
Da ricordare che le creme autoabbronzanti non danno alcun tipo di protezione.

Commento generale

Il signor Mammone dovrebbe secondo me cercare di prendere in maggior considerazione i suoi ospiti, anche e s.tutto se questi dissentono dalla sua opinione…
Faccio un esempio (dalla puntata) "se il Prof. Cavalli parla con la Prof. Schlumpf la discussione sarà di un bel po’ più approfondita che se a parlarci ci va un giornalista (con tutto il rispetto) trovo quindi fuori luogo andare dissentire con lui di questo….
E questo discorso non vale solo per questa puntata. Non è detto che l’idea che si è fatta la redazione di Patti Chiari sia quella corretta.
Ma magari questa è solo un idea mia…
Mattia

In risposta a chi ha fatto tanti commenti negativi... su tutto

Non dobbiamo stupirci più di niente oggi giorno.... per guarire da qualcosa ci ammaliamo di qualcosa d'altro!
Se poi siete stufi di seguire queste trasmissioni.... NON SEGUITELE, nessuno vi obbliga!
E se qualcuno grida, pazienza... Non è niente di male! Con i nostri difetti cerchiamo di sopportarci e vivere serenamente! Lo STRESS fa male... come il sole, le creme, le pastiglie, i telefonini ecc... e anche l'aria che respiriamo purtroppo non è più tanto sana... MA PAZIENZA, viviamo rispettando tutto quello che ci è stato dato e cercando di aggiustare quello che stiamo distruggendo!
Cari saluti a tutti...

Servizio pubblico

Come servizio pubblico, una trasmissione televisiva non può però permettersi di influenzare l'opinione pubblica trasmettendo (più o meno velatamente) delle idee personali. E' giustissimo informare, ma per favore limitiamoci ad informare sui fatti e con dei dati concreti (e statisticamente significanti), poi ognuno si faccia un'idea.
Nessuno ha mai detto che la trasmissione non sia interessante, penso siano moltissime le informazioni utili che vengono trasmesse al pubblico, è sul modo che secondo me c'è ancora da lavorare..perché se per sbaglio si trasmette un idea sbagliata poi la gente (in una democrazia) prende decisioni sbagliate e ci andiamo di mezzo tutti.
Saluti!
Mattia

purtroppo

Caro Tom,

condivido quanto da lei indicato. Difetto di interrompere quando una persona sta parlando da parte dell'"intervistatore" sia in TV che alla radio.
Elena

purtroppo

Mi sto sempre piu convincendo che Patti Chiari stia diventando come il "Blick".
Fare sensazione!

Non mi esprimo sul voler sempre trovare difetti dappertutto.
Se si ascoltasse TUTTO quello che viene detto, l'unica soluzione per evitare tutto quello che ci aspetta, è di spararsi a 30 anni.

Due consigli di ordine generale al "signor" Mammone:

1. Gridare all'inizio della trasmissione (magari è colpa del tecnico del suono che non sa regolare il volume)
fa solo "incazzare" la gente. I non udenti purtroppo non sentono lo stesso, e per gli altri non è necessario.
Mica sta vendendo giornali sulla piazza del Duomo di Milano!

2. Lasci p.f. finire di parlare la gente prima di dire la sua, invece di interrompere continuamente.
Se non lo sa questa è una delle prime regole d'educazione che si insegna ai figli.

Scusate lo sfogo ... ma quando ce vò, ce vò!
Buona serata
Tom

Propaganda

...riassumo il mio commento qui visto che non era stato pubblicato...

Secondo me il problema è che patti chiari non si limita ad informare e a lasciar che i telespettatori, sulla base dei fatti, si facciano un idea. Sembra che invece la redazione voglia far passare un unica idea, un unico punto di vista, che è quello del Sig. Mammone e colleghi. Trovo la cosa molto fastidiosa e scorretta, soprattutto se poi si vuol far vedere di essere più competenti di esperti riconosciuti a livello internazionale (come qui il Prof. Cavalli).
...ma pensate veramente che il discorso tra la Prof. Schlumpf e il Prof. Cavalli sia sullo stesso livello di quello che il Sig. Mammone possa avere con lei?
Vi saluto, sperando in più correttezza.
Mattia

Sembra una stupidagine incriminare a chi ci avisa !!!

Almeno SAPERE, mi fa diventare LIBERO. E io voglio sapere.
Se ce qualcuno che vuole gioccare al strucio ( nascondendo la testa ...), lo facia pure, ma sentire dire " ... se dovremmo fare caso a ttutto quello che va male non si potrebbe vivere ..." sarebbe un slogan perfetto per un'azienda che vorrebbe inquinare senza essere disturbata .....e?

Voglio avere chi mi fa un confronto e mi da un'altra opinione.... poi scelgo io .... che non somo scemo. Magari poco informato ... e anche un po imbranato scrivendo in italiano.
Salve a ttutti !

Patti Chiari come il Blick

Caro Tom,
convengo con te, hai pienamente ragione! Va bene segnalare cose estreme ma terrorizzare la gente su ogni cavillo non è corretto!

Poi mi chiedo... perchè il Sig. Mammone non fa un giro anche in RSI?

Marco

Ma allora perché continui a

Ma allora perché continui a guardarlo?

mah

che noia con queste trasmissioni che prendono una piega scandalistica.. non tirate assieme quasi nulla come al solito..
pareva che avevate scoperto l'acqua calda! parlare di sostanze che il pubblico da casa non ha la minima idea di cosa sia e che poi per finire si scopre che in dosi minime non hanno nemmeno un provato influsso sull'organismo allarmando inutilmente la gente..
fate giornalismo serio per favore ! ci sono fior di trasmissioni al mondo che si chinano con serietà sui problemi in maniera molto più scientifica.. qui si pensa che andando a intervistare qualche esperto per sostenere la propria tesi basti.. per fortuna che c'era Cavalli in studio a dare un po' di serietà al basso livello della trasmissione

mah..

che noia con queste trasmissioni che prendono una piega scandalistica.. non tirate assieme quasi nulla come al solito..
pareva che avevate scoperto l'acqua calda! parlare di sostanze che il pubblico da casa non ha la minima idea di cosa sia e che poi per finire si scopre che in dosi minime non hanno nemmeno un provato influsso sull'organismo allarmando inutilmente la gente..
fate giornalismo serio per favore ! ci sono fior di trasmissioni al mondo che si chinano con serietà sui problemi in maniera molto più scientifica.. qui si pensa che andando a intervistare qualche esperto per sostenere la propria tesi basti.. per fortuna che c'era Cavalli in studio a dare un po' di serietà al basso livello della trasmissione

approccio

Buonasera, io scrivo perché vorrei fare una piccola critica al vostro approccio... specialmente la puntata di questa sera mi ha fatto pensare al fatto che spesso le vostre inchieste lasciano troppi interrogativi aperti, discorsi che a mio parere andrebbero affrontati piu ampiamente e che invece qui lo sono solo nel dettaglio: Ok parlare delle creme e di come funzionano o no e se fanno male soprattutto..., ma a questo punto si solleva un giusto e più che legittimo interrogativo: quante creme fanno male? Esattamente perché? E quindi perché fare una lista solo delle creme solari se le creme dannose sono molte e le usiamo tutti i giorni?? Non sarebbe giusto dedicare piu spazio anche a questo?? Perché veramente se dobbiamo parlare 2 ore del danno delle creme che usiamo solo d'estate poi viene naturale chiedersi perché non si parla delle creme che ci fanno male tutti i giorni??

Un altro vostro servizio che mi ha fatto pensare lo stesso: quello sulla quantità di arsenico nell'acqua: ma parliamo anche in generale di perché qui in svizzera molti limiti di sostanze nocive sono posti molto piu in alto di quelli europei? Davvero a me preoccupa molto di piu che il caso specifico, ok importante, ma come mai puo succedere??

statistica

Poco tempo fa ho letto sul CdT che è stato fatto un sondaggio da cui risulta che il melanoma della pelle è più frequente in donne bianche di ceto sociale medio/alto. La colpa, secondo il sondaggio, è da dare al fatto che queste fanno le lampade abbronzanti. Perché non dire invece che usano un sacco di creme (solari comprese) perché hanno i soldi per comprarle??? Le nere, le asiatiche, ecc. invece devono pensare a come riempire lo stomaco tutti i giorni e non hanno il grano per impiastricciarsi come facciamo noi bianche!! Cerchiamo almeno di essere onesti e di non stampare stupidaggini a cui, magari, la gente poi crede ciecamente!

scadenza creme

Salve,

vorrei sapere se é vero che le creme hanno un anno di scadenza?

risposta scadenza

In generale sì, è meglio non usare le creme dell'anno precedente. I cosmetici non hanno vere date di scadenza come gli alimentari o i medicinali ma sempre più danno una indicazione di quanto tempo li si può usare una volta aperto l'imballaggio. Si tratta di un pittogramma rappresentante un barattolo con il coperchio semiaperto e una cifra all'interno che indica il numero di mesi di conservazione del prodotto dopo apertura (ed il massimo che ho visto è appunto 12).

ma si arriverà a una

ma si arriverà a una conclusione? sapremo mai quale crema é meglio usare???

Creme solari

Comperate le creme nei supermercati - sono le migliori in assoluto e costano meno delle
marche blasonate vendute a caro prezzo ma di qualità inferiore.

sole e vitamina A

il sole distrugge anche le nostre riserve di vitamina A nella pelle. Sarebbe dunque opportuno, oltre a protezione solare e antiossidanti, applicare creme contenenti vitamina A. Il Dr. Des Fernandes (africa del sud) ha fatto degli studi a questo soggetto, la carenza di vitamina A è anche una delle cause di alcune forme di cancro della pelle
Scilla

Vitamina A dannosa

Si è scoperto recentemente che la vitamina A è dannosissima se aggiunta come ingrediente in una crema. Assolutamente da evitare.

vitamina a

la vitamina a è la vitamina della pelle. logico che poi dipende da prodotti e prodotti, e dal tipo di ingredienti usati. le forme di Retinyl palmitate e retinyl acetate sono forme di vitamina a sicure.

Vitamina A

Vitamina A (Retinolo) nelle creme solari certamente no, a causa di un potenziale effetto fotosensibilizzante. Nelle creme da notte invece sì.

vitamina a e photosensibilità

questa è un po' una "missconception". uno studio dell'università di ginevra ha provato che la vitamina a (sottoforma di retinyl palmitate o retinyl acetate) rende la pelle piu' resistente al sole. Logico che per me la crema solare è sempre consigliabile.

Mai vitamina A sulla pelle!

Attenzione, le creme che contengono vitamina A sono da evitare assolutamente! La vitamina A delle creme è chimica e con il sole si trasforma e puo' diventare cancerogena. L'allarme era stato dato nel 2010 dall'EWG americano (gruppo no profit che esamina gli ingredienti di cosmetici).

Ecco

Ma non vi sembra di esagerare? Il compito della lega contro il cancro è quello di sensibilizzare e non quello di annullare totalmente i casi di cancro alla pelle. Il buon senso della gente dovrebbe fare il resto. Purtroppo però le persone non pensano più con la propria testa oggi!

Metto la crema -> sto al sole tutto il giorno, magari mi scotto anche, ma tanto non fa niente perché ho messo la crema!

Non potete dire che il numero di melanomi sta aumentando e dare la colpa solo alla cattiva sensibilizzazione o alle creme, bisogna anche tener conto di molti altri fattori, come l'assottigliarsi dell'atmosfera terrestre che permette più facilmente ai cosiddetti raggi UV di arrivare fino a noi.

Mi sembra che con questa trasmissione ci si stia avvicinando pericolosamente alle trassmissione polemiche della vecina penisola. Lasciate parlare la gente! Non potete esporre ed imporre le vostre idee! Lasciate argomentare anche agli ospiti in studio e per favore, non interrompeteli!

Condivido pienamente quanto

Condivido pienamente quanto espresso da questo telespettatore. Inoltre la RSI dovrebbe fare un esamino di coscienza prima di sparare a zero nei confronti della Lega contro il cancro visto che gli spot pubblicitari delle creme passano anche attraverso lo schermo.
Inoltre la Lega contro il cancro al contrario di altri enti para statali aiuta i cittadini con fatti concreti.
Io continuerò a sostenere questo ente e seguire le istruzioni da esso emanate, me ne guardo bene di seguire i consigli del caro signor Mammone.

DIO DENARO ANCHE QUA A

DIO DENARO ANCHE QUA A SCAPITO DELLA PELLE DELLA GENTE?!

Pazzesco.

Vitamina D

Il medico mi ha riscontrato una carenza di vitamina D.
Per questa ragione prendo le gocce di vitamina D.
Mi piacerebbe estremamente sapere una volta per tutte se la vitamina D assunta attraverso le gocce ha effetti benefici sull'organismo anche senza una particolare esposizione al sole.

Creme solari

La Lega contro il cancro, in tutte le sue campagne, dice di non esporsi al sole dalle ore 11.00 alle ore 16.00, sole di massima intensità.
Mi abbronzo rimanendo sempre all'ombra. E' chiaro che dopo 15 giorni non sono sicuramente abbronzata!
Mi sembra che sia stia facendo del "terrorismo". Non credo sia il caso, se tutte le persone sono consapevoli, che il sole fa male se se ne prende troppo e non protetti. Nel 1800/1900 le persone andavano a prendere il sole vestite!!! Sicuramente anche in quell'epoca si sole faceva male e non si parlava sicuramente di "buco nell'ozono".

Buona serata.

Elena D'Alessandri